Davide Petermann ❤ Valentina Di Franco

di Claudia MARRONE
articolo letto 3874 volte
Foto

Davide Petermann, centrocampista classe 1994 approdato al Teramo in questa sessione di mercato che si appresta alla conclusione, e che subito si è messo in buona luce con la maglia biancorossa, dimostrando di essersi messo ormai alle spalle il brutto infortunio della passata stagione, quando è stato costretto a rimanere lontano dal terreno di gioco per lungo tempo. Ma a dargli man forte nel difficile periodo c’era la fidanzata, la bella Valentina Di Franco, che ai lettori di TuttoLegaPro.com racconta la loro storia d’amore.

Valentina, come vi siete conosciuti tu e Davide?

“Io e Davide ci siamo conosciuti un anno fa, in un locale di Roma…senza troppi giri di parole: è stato un vero e proprio colpo di fulmine!”.

E dicci…avete già in mente qualche progetto futuro a lungo termine?

“Si, di progetti futuri ce ne sono tanti...Però, per ora pensiamo alle prossime vacanze! (ridiamo, ndr)”.

Effettivamente la sosta natalizia potrebbe essere momento propizio per un po’ di relax…alla fine il tempo vola, giusto iniziare a pensarci! (ridiamo di nuovo, ndr) Già che ci siamo, svelaci anche un altro aspetto un po’ personale…pregi e difetti del tuo fidanzato!

“Che bella domanda! (ride a crepapelle, ndr) Allora, allora...Davide è un simpaticone, gentile, dolce e generoso…ma ha ovviamente i suoi bei difetti! È impaziente, permaloso e forse, come la maggior parte degli uomini, orgoglioso”.

Sono sicura che ci odierà, ma tanto tra donne ci coalizziamo…quindi: dicci adesso qual’è stato il regalo più bello che ti ha fatto.

“Quelli che mi ha fatto sono tutti belli, non ce ne è uno in particolare. Tra le cose materiali ti potrei dire un paio di orecchini per San Valentino, così come le scarpe, vestiti, insomma tutto ciò che piace ad una donna! Però la  cosa più bella che continua a regalarmi è la sua presenza, nonostante la distanza”.

Mi parli di distanza, deduco quindi che ancora non ti sei addentrata nei viaggi in lungo e largo per l’Italia, quelli che il calcio può comportare…

“Ancora no, ma sicuramente nella nuova avventura teramana lo seguirò molto di più! Io vivo a Roma, Teramo è più vicino rispetto a Santarcangelo o Palermo, quindi alle partite in casa sarò sempre presente, per le trasferte vedremo. E comunque a me piace viaggiare, quando il lavoro me lo ha permesso l’ho sempre raggiunto ovunque, e sono sicura che sarà bello anche in futuro girare l’Italia...nessuno mi potrà fermare!”. 

Carichissima! Ma il calcio ti piace?

“Si, come sport mi piace molto”.

Te la sei cercata da sola, e ora non puoi sfuggire dalla domanda! Spiegaci la regola del fuorigioco!

“Qualcosa so, ma saltiamo pure questa domanda…”.

La tua fortuna è che in questo periodo sono molta buona! (ridiamo, ndr) Ma rimaniamo sul calcio. Una stagione un po’ sfortunata per Davide quella dell’anno scorso…ma un gol lo ha segnato? Te lo ha dedicato?

“Purtroppo sì, una stagione sfortunata, ma superato tutto alla grandissima! E si, ha segnato un gol nella prima di campionato, una piccola dedica c'è stata, anche se il momento di gioia era dedicato più verso i compagni di squadra”.

Mh…altre dediche in passato? Che sennò deve rimediare quanto prima…

“Diciamo che deve assolutamente rimediare in questa stagione, quindi aspetto altre dediche... (ridiamo, ndr)”.

Sempre relativamente al suo passato: quale è stato il momento calcisticamente più bello per lui?

“Davide mi parla molto degli anni passati a Palermo, è tanto legato a quella città”.

Credi che in qualche modo possa aver influenzato la vostra vita di coppia?

“Assolutamente si. Da una parte il fatto che a me piaccia il calcio è un lato super positivo, ma dall'altra parte il suo lavoro ha influenzato la nostra storia per il fattore distanza, anche se devo dire che nonostante i tanti spostamenti dello scorso anno per via dell'operazione al ginocchio e il conseguente rientro a Palermo è andata benissimo. Siamo riusciti a passare comunque molto tempo insieme, io appena avevo qualche giorno di ferie scappavo da lui”.

C’è qualcosa in particolare che vuoi dirgli tramite questa intervista?

“Vorrei dirgli che lo seguirò ovunque andrà e starò sempre al suo fianco”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI