ESCLUSIVA TLP - Reggiana, Guidone: "Vittoria di Teramo ci voleva ma ora attenzione al Gubbio. Play-off campionato a parte, possiamo dire la nostra"

di Dario LO CASCIO
articolo letto 753 volte
Foto

La Reggiana è tornata alla vittoria in quel di Teramo dopo sei gare senza successi. Tre punti conquistati grazie alla rete di Marco Guidone a pochi minuti dal termine che hanno dato ai granata la certezza matematica di disputare i play-off. TuttoLegaPro.com ha intervistato in esclusiva l'attaccante ex Santarcangelo:

La vittoria di Teramo è un successo che potremmo definire "scacciacrisi".

"Non direi fossimo esattamente in crisi, ma sicuramente è un risultato che ci dà morale in vista dei play-off e che di dà morale dopo un mese e mezzo non esaltante. Ovviamente questa vittoria ci voleva".

L'ultima vittoria della Reggiana era quella contro il Fano, dove avevi segnato. Sei tornato al gol e sono tornati i tre punti. Coincidenze?

"Beh, sono contento di aver trovato il gol vittoria, per un attaccante è molto importante. Se la rete l'avesse fatta un mio compagno comunque sarei stato contento ugualmente. L'importante era vincere".

Come ti sei spiegato questa flessione momentanea di risultati?

"I motivi possono essere i più diversi. Sicuramente nelle scorse settimane eravamo un po' calati a livello fisico, poi siamo andati a Teramo dove abbiamo disputato la terza partita in una settimana, chiaramente non era facile. In alcune gare siamo stati anche sfortunati, ad esempio contro il Pordenone dove avevamo costruito diverse occasioni senza riuscire a segnare. Adesso l'importante è arrivare al massimo della forma possibile per i play-off".

Play-off che ora sono una certezza, chi sarà l'avversario da battere?

"Gli spareggi promozione sono un campionato a parte, vien sempre fuori qualche sorpresa. È difficile dire chi sarà l'avversario da battere, sarà fondamentale arrivarci con la mentalità giusta e fisicamente preparati. Sicuramente anche noi potremo dire la nostra".

Rispetto alle stagioni passate sei stato schierato titolare in minor misura.

"Sì, rispetto agli scorsi due anni a Santarcangelo ho giocato con meno continuità. Ma sono arrivato in una realtà diversa e comunque la stagione non è ancora finita, quindi spero di poter fare qualche altro gol. In ogni caso il mio campionato personale lo giudico assolutamente positivo. Sono arrivato in una realtà importante come quella di Reggio Emilia, quindi non posso che essere soddisfatto e chiaramente spero di poter dare un ulteriore contributo".

Positivo anche il campionato della Reggiana, il quinto posto fin qui è un ottimo risultato.

"Sicuramente ci aspettavamo qualcosa in più perché avevamo tutte le potenzialità per riuscirci. Diciamo che ci riserviamo quello che non siamo riusciti a dare in stagione regolare per i play-off".

Prossimo avversario il Gubbio, una delle sorprese del girone.

"Sarà sicuramente una gara difficile perché ci sono immediatamente alle spalle e mirano proprio al nostro quinto posto. Noi dobbiamo assolutamente prendere la partita con le pinze perché è un'ottima squadra che anche all'andata ci ha messo in difficoltà".


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI