ESCLUSIVA TLP - Messina, Ag. Berardi: "Calcioscommesse? Nessuno metta in dubbio la sua integrità. Pronti a dimostrare alla giustizia l'estraneità ai fatti"

di Sebastian DONZELLA
articolo letto 2754 volte
Foto

Calcioscommesse? No, grazie. L'agente Maurizio Casilli difende in esclusiva a TuttoLegaPro.com il suo assistito Alessandro Berardi, tirato in ballo dalle indagini della forze dell'ordine su quattro partite sospette della passata stagione: "La Procura Federale, dopo aver ascoltato diverse volte il giocatore, aveva chiuso il caso. Adesso siamo venuti a sapere di questa nuova indagine da parte della giustizia ordinaria: è naturale che Alessandro possa essere attenzionato visto il gran polverone mediatico sollevato da un'infelice esternazione dell'allora presidente Stracuzzi che fece il giro di social network e giornali. Ma il campo ha dimostrato l'integrità e la forza di un ragazzo che oggi è tra i migliori tre portieri della Lega Pro e qualora la giustizia ordinaria ci volesse ascoltare saremmo pronti ad anticipare i tempi, presentandoci di persona per far comprendere che si sta perdendo solo del tempo. Nessuno si deve permettere di discutere le qualità morali e calcistiche che il ragazzo ha dimostrato di possedere sul rettangolo verde. Sulle chiacchiere da bar ci facciamo una bella risata. Ripeto, insomma, che siamo pronti, qualora ce ne fosse il bisogno, di dimostrare la nostra totale estraneità ai fatti. Berardi: "Ancora una volta ha confermato che la Lega Pro gli sta stretta, disputando un gran campionato a Messina nonostante le difficoltà societarie che hanno caratterizzato la stagione dei siciliani".

A Messina vi sono altri tre tuoi assistiti, non coinvolti nel caso visto che non vestivano la casacca giallorossa nella passata stagione...

 "Giuseppe Madonia dopo una grande partenza, con 7 gol tra campionato e Coppa, ha deciso di vestire questa casacca fino alla fine del contratto. E' in un grande momento di forma, vuole onorare anche nel prossimo campionato la maglia giallorossa. Luca Bruno, dopo 20 partite disputate ad alto profilo, può diventare uomo mercato. Sarà il Crotone a scegliere visto che è legato ai calabresi e alla famiglia Vrenna fino al 2018. Il Perugia lo sta attenzionando e sapere che un grande diesse come Goretti sia interessato a lui è motivo di orgoglio. E' pronto per un grande finale di campionato. Giuseppe Capua, infine, è diventato la prima alternativa a centrocampo, subentrando sempre nelle ultime gare da protagonista. In realtà lui non è un panchinaro, ma sapere che Lucarelli lo stima, tenendolo in squadra nonostante il cambio tecnico, è una cosa che ci fa piacere. E' a scadenza, merita un'opportunità in un progetto serio. Andrea De Vito? Lo conosco da tempo e pur non seguendolo da vicino credo sarebbe ora che questo ragazzo tornasse in Serie B, la categoria che gli compete, dopo i fasti al Milan, al Cittadella, all'Avellino e al Varese. Con grande umiltà ha rifatto la gavetta ripartendo dalla Lega Pro, in una città importante come Messina. In un panorama nazionale che vede la carenza di esterni sinistri, sarebbe giusto che la cadetteria decidesse di puntare nuovamente su di lui". 

Sempre nel Girone C, a Cosenza, c'è capitan Caccetta...

"In questi giorni sentiremo il club per capire se ha intenzione di continuare a puntare su di lui. Parliamo di uno dei migliori centrocampisti per esperienza e realizzazioni della Lega Pro, si punta a un progetto importante".

A lottare per la promozione, anche quest'anno, vi è Luca Cattaneo del Pordenone.

"Luca ormai è una certezza, non più una sorpresa. Ha segnato finora 7 gol: contiamo di arrivare in doppia cifra e dritti in Serie B. Il ragazzo merita la cadetteria avendo dimostrato per tre anni di fare la differenza in Lega Pro. L'ideale sarebbe vincere i play-off col Pordenone ma non saremo sordi a eventuali offerte dalla B".

Nel Girone B, nella difesa del sorprendente Gubbio, gioca Lorenzo Burzigotti.

"E' stato sfortunato nell'ultimo mese per un problema al ginocchio. Ha disputato un gran girone d'andata, è uno dei protagonisti della scalata del Gubbio, con il quale è sotto contratto fino al 2018. A gennaio l'avevano cercato tante squadre ma lui in stagione aveva già giocato con il Messina e con gli eugubini e, per regolamento, non poteva essere trasferito. Inoltre sta molto bene a Gubbio ed è rimasto in Umbria molto volentieri".

Nel Girone A, invece, troviamo due tuoi difensori, Giusto Priola alla Pistoiese e Mirko Miceli alla Viterbese.

"Priola è il calciatore più presente in tutti i campionati professionistici: 30 partite su 30 sempre in campo, senza mai essere sostituito. Si trova benissimo a Pistoia, adesso è anche vicecapitano. Abbiamo ancora un anno di contratto ma ci piacerebbe allungare ulteriormente. Miceli, dopo un grande girone d'andata con l'Olbia arrivata addirittura quinta in classifica, ha scelto di passare a Viterbo. Da quel momento in poi i sardi hanno avuto un calo mentre lui in tutto ha segnato già 3 gol giocando quasi tutte le partite. Una grossa società calabrese lo ha cercato ma lui ha ancora un anno di contratto con i gialloblù".

Chi potrebbe tornare in Lega Pro è Gianni Ricciardo, ex Casertana...

"Sta vincendo il campionato di Serie D con la Sicula Leonzio da capitano. Dopo 12 reti senza rigori ha dovuto saltare l'ultimo mese di gare per un infortunio al malleolo. E' vicino al suo secondo successo consecutivo dopo Siracusa e sta per riprendersi di diritto la Lega Pro, un campionato che gli calza a pennello e che merita di disputare per le sue prestazioni eccellenti". 

Andrea Arrighini, invece, ha abbandonato la Lega Pro da tempo.

"E' sempre presente nel Cittadella anche se, purtroppo, ha colpito ben 6 pali, di cui ben 3 in una sola partita a Bari, a fronte di 5 gol. Siamo certi che finiremo col botto e avrà un mercato importante. Si sacrifica molto e per questo è sempre presente negli schemi di mister Venturato".

In cadetteria è salito da poco anche l'ex portiere del Catanzaro, Grandi.

"Ha scelto di fare esperienza in Serie B pur essendo il secondo di Pinsoglio. Stimatissimo dallo staff e da mister Vivarini, è di proprietà del Cesena che sta pensando a farlo ritornare in prima squadra nella prossima stagione".


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI