Tesoniero, dalla Lega Pro al bar: "Sono ripartito dalla D dopo quattro anni senza calcio"

di Luca Esposito
articolo letto 1297 volte
Foto

Dopo un periodo di oblio durato oltre tre anni, il portiere Andrea Tesoniero, nato a Vallo della Lucania 29 anni fa, si è rimesso in gioco. Una serie di problemi lo avevano costretto a fermarsi, ma è tornato a essere un calciatore in una città che già anni fa lo aveva ospitato, Potenza. Nel curriculum di Tesoniero, già ritenuto uno dei prospetti più interessanti nel suo ruolo, anche l’esperienza come terzo portiere del Chievo in Serie A, ma pure cinquanta presenze tra i professionisti, tuttavia la sua vita è cambiata: oggi gestisce un bar nel comune di Trentinara come raccontato ai microfoni del quotidiano La Città: "Da febbraio sono tornato a giocare in serie D per il Potenza ed è stato fondamentale per me riprendere la condizione fisica, perché per quasi quattro anni sono stato assente dai campi da calcio per motivi extracalcistici. Mi era passata quella voglia che avevo da bambino per il calcio, perché avevo visto delle cose che non mi erano piaciute. Ma mi mancava vivere lo spogliatoio. È stata fondamentale l’esperienza a Potenza per rimettermi in forma, e anche per poter ritrovare quegli stimoli che erano ormai svaniti. Se devo essere sincero, non ho altri sogni da dover realizzare. Non posso magari ambire all’obiettivo al quale ero arrivato prima, come la Serie A, ma spero in palcoscenici più importanti dell’ultima categoria che ho fatto. Occorrerebbe tanta sostanza, tanto lavoro, sacrificio, e anche un po’ di fortuna".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI