Mantova, ecco il caos dovuto al marchio

di Claudia MARRONE
articolo letto 1144 volte
Foto

Una settimana non semplice per il Mantova, entrato in giornata in silenzio stampa (QUI), a seguito del botta e risposta tra nuova (QUI) e vecchia proprietà (QUI e QUI) in merito alla situazione economica nel quale versa il club e soprattutto a seguito della questione legata alla proprietà del marchio AC Mantova che appartiene all’ex patron Serafino Di Loreto.
Come infatti ha riportato il quotidiano lombardo La Gazzetta di Mantova, il marchio biancorosso, per 50mila euro, è stato acquistato dallo stesso Di Loreto con un contratto stipulato il 27 dicembre e depositato poi il 18 gennaio, due giorni prima della cessione della società alla cordata romana. Sempre come si evince dal giornale prima citato, nel contratto sono state inserite una serie di clausole che obbligherebbero anche l’attuale società a concedere gratis il main sponsor per tre anni, quindi fino al 2020, alla Centro Servizi Integrati Srl (l'azienda con cui Di Loreto ha acquistato il marchio) e a chiedere alla stessa l’autorizzazione scritta per iscriversi al campionato o per firmare altri contratti di sponsorizzazione; non solo, il Mantova si impegnerebbe persino a non utilizzare altri marchi che abbiano la denominazione "Mantova" abbinata ai colori biancorossi.
A ogni modo, legalmente, non sarebbe tutto così semplice come si evince dal contratto stipulato. Oltre al conflitto di interessi dovuto dal fatto che al tempo il club ha ceduto a un suo socio il marchio – come viene ulteriormente riportato da La Gazzetta di Mantova che ha interpellato un avvocato della zona – c’è anche l’impossibilità legale di impedire a una società lo svolgimento della sua attività, e di conseguenza l’iscrizione al campionato previa autorizzazione della Centro Servizi Integrati Srl e l’arrivo di nuove sponsorizzazioni: unico impedimento possibile, l’utilizzo dello scudettino ACM.
Sarebbe invece legittima la cessione del marchio e la conseguente richiesta delle royalties (il diritto del titolare di un brevetto o una proprietà intellettuale ad ottenere il versamento di una somma di denaro da parte di chiunque effettui lo sfruttamento di detti beni per fini commerciali e/o di lucro, ndr) per l'utilizzo dello stesso.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI